TRENO DI BETONAGGIO – WAGON MIX 1500

Il WAGON MIX 1500 costituisce un sistema che racchiude lo stato dell’arte relativo alle tecnologie di produzione del calcestruzzo e le condensa all’interno di un sistema idoneo agli spostamenti su rotaia per la realizzazione di qualsiasi opera ferroviaria in calcestruzzo, come i blocchi di fondazione per il sostegno dei pali e dei portali ferroviari. Questa struttura consente di operare in qualsiasi cantiere (e a qualsiasi ora) in totale autonomia: il calcestruzzo viene preparato sul posto, con la possibilità di monitorare costantemente la composizione e la qualità di ogni ciclo.
Il treno di betonaggio WAGON MIX 1500 ha una struttura modulare, realizzata su cinque vagoni indipendenti installati su travi ad ali parallele e dotate di predisposizione per fissaggio tramite twist-lock ai pianali ferroviari; l’intero apparato è poi tenuto da un apposito sistema di collegamenti meccanici ed elettrici plug&play: le singole carrozze sono collegate mediante un sistema di prese-spine industriali e sezionabili a pieno carico che garantiscono un elevato standard di sicurezza e vengono utilizzate sia per il trasferimento dei segnali che per quello dell’alimentazione, mentre l’intero treno è stato cablato utilizzando cavi H07 RN-F in versione migliorata, resistente ai raggi UV, privi di alogeni ed a bassa emissione di fumi.
Ogni carrozza rispetta gli ingombri e le prescrizioni massime per il trasporto su rotaia, e svolge un compito preciso nel ciclo di produzione di calcestruzzo ottimizzando al massimo ogni singolo centimetro disponibile.

Caratteristiche tecniche:
N. 2 carrozze per lo stoccaggio degli inerti, in grado di trasportare fino a 32 m3 cadauno che lavorano con un mono inerte in curva, e che possono essere estese fino ad un massimo di quattro portando l’autonomia di turno a circa 100 m3 di calcestruzzo;
N. 1 carrozza destinata allo stoccaggio acqua mediante quattro cisterne per complessivi 26.000 litri, sufficiente a fornire sia l’acqua di impasto che quella di servizio, ed all’alimentazione elettrica demandata ad un gruppo elettrogeno ad alta efficienza che alimenta l’intera installazione e ne garantisce l’autonomia energetica e l’illuminazione;
N. 1 carrozza per lo stoccaggio di cemento dotato di silo orizzontale da 32 m3 (ca. 45 ton) con idonei mezzi di depolverazione e collegato mediante sistema di coclee al dosatore posto sul convoglio di miscelazione;
N. 1 carrozza mixer, che costituisce il cuore dell’intero sistema, dotata di un mescolatore planetario Euromecc da 1,5 m3 di capacità, servito dal dosatore inerti alimentato da un sistema di nastri che trasporta gli aggregati dai primi due carri e che ne monitora l’umidità prima della pesata, un sistema di contalitri per il dosaggio acqua, ed una bilancia per il cemento. Il mescolatore è dotato di sonda igrometrica per determinare la qualità dell’impasto, doppia portella di scarico ognuna delle quali servita da apposita canala di scarico telescopica per direzionare il getto in opera su entrambi i lati del vagone. La cabina comandi ospita un quadro centralizzato dove è installata il PLC principale per l’automazione ed il PC con software per la gestione automatizzata del processo. Inoltre ogni carro ospita quadri periferici con PLC locali per la gestione semplice di eventuali espansioni già predisposte a bordo.